Romek Marber

Il graphic designer Romek Marber è morto lo scorso 30 marzo 2020, a Braintree, nel Regno Unito. Aveva 95 anni.

L’ebreo polacco Marber è stato un grande grafico, vissuto in Gran Bretagna dal 1946. Era nato nel 1925 a Turek, in Polonia e dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale fu deportato nel ghetto di Bochnia. Nel 1942, grazie all’aiuto di un ufficiale tedesco, fu risparmiato dalla sorte di essere trasportato al campo di sterminio di Bełżec. Nel 1943 Marber riuscì a fuggire dal ghetto ma fu arrestato dalla Gestapo a Cracovia e quindi imprigionato. Dopo alcune settimane di prigionia, fu mandato al campo di concentramento di Płaszów e poi ad Auschwitz. Da lì, nel gennaio 1945, fu trasportato con un gruppo di prigionieri in Germania, dove riuscì a sopravvivere fino alla fine della guerra.

Dopo la guerra, Marber emigrò in Gran Bretagna, creando i lavori grafici che lo hanno reso famoso. Per The Economist, New Society, e soprattutto per la Penguin Publishing Press, per cui Marber progettò il restyling della serie Crime. Il layout proposto da Marber è considerato ancora una delle più importanti realizzazioni del graphic design britannico.